top of page
  • Immagine del redattoreGiuseppe Iadonato

Il Cammino di Santiago.

Aggiornamento: 30 ott 2023

In questo articolo, abbiamo il piacere di condividere la bellissima esperienza di Nicolas, un giovane ragazzo di Fermo, che ha appena concluso il famoso Cammino di Santiago.


Moltissime sono le persone che sognano di poter fare un giorno questo itinerario!

È un’esperienza che, come ci racconta Nicolas, cambia la vita e ti segna per sempre.


Ma meglio lasciare a lui la parola e farci raccontare come ha vissuto questo fantastico viaggio!



🎧 Ciao Nicolas, innanzitutto come stai?

🎤 Ciao ragazzi, sto benissimo tutto alla grande, grazie!!




🎧 Nic, quali sono state le ragioni che ti hanno spinto ad andare a Santiago, partendo, peraltro, in solitaria?

🎤 Partire per il cammino è un'idea che già avevo maturato diversi anni fa, ma che avevo sempre rimandato a causa della lunga durata dello stesso, visto che volevo percorrerlo tutto.

Quest'anno però ho sentito che fosse il momento giusto e già da febbraio ho preso questa decisione.

Ho scelto di intraprendere il cammino in solitaria per poter aver piena libertà di poter scegliere come vivere ogni momento e per avere tempo totalmente per me stesso.




🎧 Quanti giorni hai impiegato ?

🎤 Per completare tutto il cammino ho impiegato 27 giorni, partendo da Saint-Jean-Pied-de-Port e arrivando a Santiago.

Non ho proseguito fino a Muxia o Finisterre a causa di un'infiammazione ai tendini, ma ho raggiunto quest'ultima in bus 😁




🎧 Una media al giorno di quanti chilometri?

🎤 Una media di circa 30 km percorsi al giorno, ma ci sono stati giorni dove ho camminato solo per una decina di km e giorni più di 40, a seconda di come mi sentivo sia fisicamente che psicologicamente.




🎧 Quali sono stati i momenti più difficili?

🎤 Da un punto di vista fisico, sicuramente gli ultimi giorni a causa dell'infiammazione però resa meno dolorosa dell'imminente arrivo a Santiago!!




🎧 Il momento più bello che ti porti dietro?

🎤 Scegliere un momento singolo, credo sia impossibile, ma sicuramente le cene condivise con gli altri pellegrini e i momenti di condivisione nei vari ostelli.




🎧 A chi consigli di intraprendere questo tipo di viaggio? Invece a chi SCONSIGLI questo viaggio?

🎤 Questo è un viaggio che consiglierei proprio a tutti, anzi ho già iniziato a proporlo a tutti gli amici che ho sentito in questo periodo.

In più, ho potuto vedere che il cammino è possibile farlo ad ogni età, avendo incontrato bambini nei passeggini e signori/e anche di 80 anni.

Beh, non lo sconsiglierei!!

Partite!!😀




🎧 Indicativamente il budget di spesa giornaliero?

🎤 Il budget giornaliero varia: dormendo in albergue municipali ( 8,00-10,00€ a notte) e facendo spesa nei market per mangiare, si spendono tra i 20,00 e 25,00€ al giorno.

Per cena, c'è la possibilità del menù del pellegrino in molti ristoranti e albergue (10,00-15,00€)




🎧 Cosa ha rappresentato per te questo viaggio?

🎤 Il cammino ha rappresentato molto per me.

Mi ha permesso di poter vivere momenti di condivisione, con pellegrini di ogni età e nazione, e allo stesso tempo momenti di riflessione, sia personali che comunitari.

Inoltre, mi ha dato l'opportunità di intraprendere nuove conoscenze, che sono certo rimarranno nel tempo.




🎧 Usa tre sostantivi per descrivere questo viaggio:

🎤 Libertà Condivisone Solitudine.




🎧 Dai un voto da 1 a 10 a questo viaggio.

🎤 Senza ombra di dubbio: 10+



Grazie Nic per il tempo che ci hai dedicato e a voi, cari lettori ed amici di Mamma esco a fare due passi Social Radio, se vi è piaciuto l'articolo, condividetelo!


228 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page